[ALLENAMENTO POST VACANZE: gli errori da evitare per avere risultati e non farsi male]

di | Agosto 27, 2019

Le ferie ormai sono finite e, come per molti di voi, anche io ho ripreso la mia routine e la mia vita di tutti i giorni.

Come ogni Settembre questo è un ottimo momento per me per mettere in pratica i tanti bei buoni propositi che mi sono segnata durante le vacanze, mentre me ne stavo spaparanzata sotto l’ombrellone.

Immagino che anche per molti di voi sia successo un po’ la stessa cosa, e da esperienza, so che uno degli obiettivi più frequenti che avete, è quello di riprendere (o intraprendere) dell’attività fisica in modo ‘serio e programmato’.

Dovete però sapere che riprendere a muoversi dopo lo stop e la pausa estiva, deve essere fatto rispettando alcuni parametri, per non rischiare di farsi male e di rimanere inchiodati per una settimana pieni di dolori muscolari.

E’ normale infatti (sbagliando) ripartire ‘a bomba’, ‘a manetta’, pensando di poter recuperare in una lezione le settimane di fermo che abbiamo fatto in estate ed eliminare i panzarotti ripieni e le cassate siciliane in un battibaleno.

E quindi, un po’ perché siamo divorati dai sensi di colpa dello sgarro culinario quotidiano, un po’ perché non abbiamo fatto nulla e ci sentiamo flaccidi, un po’ perché siamo carichi e riposati dopo le ore passate a poltrire sotto l’ombrellone, insomma, fatto stà che quando si inizia di nuovo ad allenarsi spesso lo si fa esagerando!

Per questo è bene seguire alcuni semplici consigli che voglio darti in questo articolo e video, per evitare che tu rimanga dolorante per dei giorni, o che tu ti faccia male.

 

  1. Allenatevi 2 volte a settimana è sufficiente: in questo modo diamo il tempo al corpo di recuperare e non lo sovraccaricate
  2. Utilizzate pesi bassi o meglio ancora allenarsi a corpo libero: in questo modo permettete al corpo di riprendere confidenza con gli attrezzi, reimpostando tutta la parte di propriocezione e posizione nello spazio. Usare carichi eccessivi andrà a danneggiare la muscolatura che impiegherà molto più tempo a recuperare, senza contare l’altissimo grado di rischio del farsi male perché non pronti muscolarmente.
  3. Impostate il lavoro con ripetizioni che vanno dalle 10 alle 12 per esercizio. Evitate di fare serie infinite di esercizi. Meglio poche ripetizioni e fatte bene nel rispetto e nella cura della postura e della respirazione.
  4. Allenatevi per circa 40 minuti per volta, non di più. n questo modo non sovraccaricate le articolazioni e anche a livello mentale non vi stancate e riuscite a godervi di più l’allenamento.
  5. Fate riscaldamento con una buona dose di esercizi di mobilità iniziale, e terminate sempre con lo stretching! Fatelo almeno 5/8 minuti. Mobilità e stretching sono fondamentali per non aver dolori e permettervi di allenarvi senza rischi articolari.
  6. Bevete tanta ma tanta acqua (circa 3 litri al giorno), per facilitare l’eliminazione di tossine che produrrete in abbondanza durante le prime sessioni di allenamento.

E ovviamente.. seguite una programmazione personalizzata fatta apposta per voi e in base alle vostre esigenze ed eventuali dolori o problematiche.

Per questo sconsiglio fortemente il “fai da te” ce oltre a non dare risultati, solitamente crea dolori e traumi che sarebbe bene evitare.

Scrivi a info@yourpersonaltrainer.it per avere info sui nostri centri di Personal Training o per richiedere una programmazione personalizzata da seguire a casa.

E ricorda di corpo ne hai uno solo.. prenditene cura!

A presto

Katia

⭐️ Seguimi su Instagram: katiavaccari

⭐️ Segui la mia pagina Facebook: https://www.facebook.com/KatiaVaccariOfficial/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *