[GINOCCHIA STORTE? RADDRIZZALE CON GLI ESERCIZI DI STRETCHING E POSTURA]

di | marzo 18, 2019

Sempre più spesso mi arrivano mail e vostre richieste per saper come migliorare la condizione delle ginocchia e, se sono storte, per raddrizzarle.

Spesso mi accorgo che c’è molta confusione in merito, e con questo articolo voglio innanzitutto far un po’ di chiarezza, spiegandoti le diverse tipologie di ginocchia e come fare una prima valutazione:)

Partiamo con il dire che le ginocchia storte possono si dividono in ginocchia VARE e ginocchia VALGHE.

Le ginocchia VARE sono quelle a calciatore, a parentesi, come queste:

 

Le ginocchia VALGHE invece sono le ginocchia ad ‘X’, quelle che si baciano, come ad esempio queste:

 

Esistono poi una terza categoria, e cioè quella delle ginocchia INTRARUOTATE, cioè ruotate verso l’ interno. Questa rotazione è dovuta principalmente ad accorciamento muscolare della muscolatura di polpaccio, femorale, adduttori, ed è una compensazione naturale del corpo dato da postura errata assunta per molto tempo. Nella foto qui sotto, puoi notare facilmente che le ginocchia sono ruotate verso l’ interno, soprattutto la sinistra. Te ne accorgi?

L’ intrarotazione è una condizione che va sicuramente a peggiorare il varismo e il valgismo, aumentandone il difetto. Quindi ci potranno essere ginocchia VARE- INTRARUOTATE e VALGHE-INTRARUOTATE.

Ma altrettanto spesso l’ intrarotazione determina casi di ‘falso ginocchio varo’ e ‘falso ginocchio valgo’.

Il vero varismo e il vero valgismo, sono alterazioni ossee, genetiche, risolvibili solo con la chirurgia. Mentre la rotazione interna è risolvibile con l’ allungamento muscolare e lo stretching posturale.

Per questo è davvero fondamentale andare a capire se le tue ginocchia siano realmente vare o valghe, o invece intraruotate e quindi correggibili con adeguati esercizi.

Per capire questa basilare e così importante questione, è necessario osservare attentamente le linee dietro alle tue ginocchia, le due linee che si formano unendo le fossette che abbiamo dietro le ginocchia.

Se unendo le ginocchia, queste linee sono dritte, quindi sono l’ una il prolungamento dell’ altra, allora le ginocchia non sono intraruotate. Se invece, come avviene nella maggior parte dei casi, le linee sono inclinate, allora le ginocchia sono ruotate e quindi migliorabili o correggibili con esercizi posturali.

Sia che le ginocchia siano realmente vare o valghe, sia che siano solamente intraruotate, è bene considerare che il NON allineamento porta gravi conseguenze alle articolazioni, con conseguente USURA di cartilagine e rottura dei menischi e dei legamenti.

Inoltre, il non allineamento delle ginocchia porta conseguenze, anche gravi, alla schiena e ai piedi.

Alla schiena perché l’ intera postura sarà squilibrata e alterata e la colonna vertebrale in primis si troverà a dover affrontare un carico di lavoro sbilanciato, e i piedi perché aver le ginocchia non allineate porta maggior carico verso l’ interno o l’ esterno del piede.

Questo per dire che sia che le ginocchia siano ‘solo’ intraruotate e quindi raddrizzabili con corretti esercizi, sia che siano anche vare o valghe, è bene iniziare sin da subito ad applicare esercizi posturali per portare quanto più possibile allineate le ginocchia.

Altra cosa davvero importante da considerare, è che un ginocchio intraruotato porta come conseguenze il piede piatto, quindi la perdita della volta plantare, fondamentale per garantire il corretto funzionamento del ritorno venoso, e quindi avere una corretta circolazione sanguigna e linfatica periferica.

Per questo, nei miei centri di Personal Training consideriamo sempre anche la tua postura, oltre che i tuoi obiettivi in termini di dimagrimento e tonificazione. Creiamo sedute di allenamento che vadano anche a migliorare la tua postura e, se sono presenti, farti sparire i tuoi dolori:)

Ricorda che un corpo che non ha dolori oggi, non significa che non li avrà in futuro:) E non è per essere pessimisti. Ma una postura corretta, che rispetti la nostra fisiologia, ti garantisce di non aver dolori, di aver un corpo funzionale, che funzioni correttamente e al meglio.

Ricorda che il nostro corpo è una macchina meravigliosa, ma come ogni macchina ha bisogno di manutenzione, revisioni, e cura costante!

Se pensi che sia arrivato il momento di ‘raddrizzarti’, scrivi a info@yourpersonaltrainer.it allegando un paio di foto delle ginocchia viste posteriormente, per avere un mio parere personale sulla tua condizione specifica.

A presto

Katia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *