[Ginocchia storte? Raddrizzale con una pallina da tennis e qualche esercizio di stretching]

By | gennaio 18, 2017

Me lo avete chiesto in tanti, e attualmente gli articoli in cui ne parlo sono i più letti e visti.

E così oggi ho pensato di aggiornarti e raccontarti ancora qualcosa che riguardi le GINOCCHIA STORTE.

Cosa intendo per ginocchia storte? Intendo i casi di VALGISMO (ginocchia ad X) e VARISMO (ginocchia  parentesi o da calciatore).

Ma fortunatamente, molte di queste ‘storture’ non dipendono dalla struttura ossea e dalla conformazione genetica di ogni soggetto.

Molte volte in Studio i dicono ‘Ah sì Katia, è genetica, le hanno così anche mia madre e mia zia’.

Bingo!

Sì, perché spesso, quello che crediamo sia di origine GENETICA non è altro che un vizio posturale. Nel senso che se fin da piccoli vediamo la mamma e la zia che stanno con le ginocchia ad X, per noi risulta che sia giusto e normale tenerle così. E quindi ecco che nasce la ‘genetica’ ereditata.

Non è sempre così eh, a volte si tratta di reali problematiche ossee e genetiche, ma in altri moltissimi casi la situazione è migliorabile se non addirittura risolvibile.

Infatti molte problematiche alle ginocchia dipendono da una ‘intrarotazione’ delle stesse, quindi una rotazione verso l’interno, che a stavolta causa le ginocchia ad X o a parentesi.

Per determinare se si tratta di intrarotazione, occorre guardare il cavo dietro al ginocchio, da dietro e vedere se le due linee dietro sono parallele tra loro. Se sono inclinate significa che le ginocchia sono intraruotate e che quindi la situazione è molto migliorabile.

Infatti a determinare la rotazione sono i muscoli corti, e cioè tutta a muscolatura di polpaccio, bicipite femorale (muscolo dietro alla cosci) e gluteo.

Questi muscoli se sono corti, determinano le rotazione delle ginocchia al punto di farle apparire storte anche frontalmente.

Le cause che possono determinare l’ accorciamento della muscolatura posteriore della gamba possono essere:

  • traumi fisici: slogature alla caviglia, rotture di legamenti e menischi, ecc
  • posture lavorative: tipo chi sta molto seduti o molto in piedi
  • sport: chi fa molta attività sportiva utilizzando gi arti inferiori, come la corsa, e poi non fa un corretto allungamento
  • vizi postulai: esempio chi mette molto i tacchi

Ci sono diverse tipologie di allungamento e stretching, ma io adotto sempre una strategia che finora ha sempre dato ottimi risultati!

  1. decocontraggo la muscolatura: tramite palline da tennis o roll per far una sorta di massaggio nei punti maggiori di contrattura
  2. allungamento analitico: significa di singoli muscoli per volta, esempio allungamento del polpaccio
  3. allungamento globale: tramite le posizioni della squadra di mezieres, per allungare tutto il corpo senza permettere alterazioni e storture in altre zone

nel video ti faccio un esempio di come puoi intervenire, andando a lavorare con una pallina da tennis sul polpaccio, andando poi ad allungare la muscolatura con un esercizio di stretching analitico, e mettendo tutto in globalità e in postura corretta tramite la seconda squadra mezieres a gambe divaricate.

Sono esercizi molto semplici e di facile applicazione, che puoi fare anche ogni giorno a casa per star subito meglio.

Molte volte il nostro corpo aspetta un po’ prima di farci sentire che avrebbe bisogno di essere allungato e ‘curato’ un pochettino.

se riusciamo a precedere i dolori e interpretare i piccoli segnali che ci manda, possiamo davvero evitare grosse problematiche, come:

  • rotture legamenti crociati
  • rotture menischi
  • usura della cartilagine
  • protesi e usura dell’anca
  • protesi al ginocchio
  • sciatica
  • lombalgie

e molte altre..

Ti bastano davvero pochi minuti al giorno ed esercizi semplici e mirati.

Scarica subito il test e il video GRATUITI che ho preparato per te, per valutare il tuo grado flessibilità e quanto a rischio di problematiche sei, cliccando a questo link:

http://yourpersonaltrainer.it/test-posturale-gratuito

A presto

katia

 

La salute è solo tua, anche se a volte pensi che basta un farmaco, un massaggino e tutto torna a posto.

Ti dico un segreto: il conto il tuo corpo te o presenterà sempre più salato se non fai qualcosa adesso!

A presto

katia

2 thoughts on “[Ginocchia storte? Raddrizzale con una pallina da tennis e qualche esercizio di stretching]

  1. Barbara

    CIAO katia, io ho un problema di ginocchia valghe e trovo i tuoi articoli molto interessanti. Mi piacerebbe venirti a trovare per avere un tuo parere e per un programma personalizzato. Abito a Milano. Come si può fare?Adesso ricevi a Cervia? Mi dai giorni e orari. Grazie per i tuoi articoli e i tuoi video.
    Ciao
    Barbara

    Reply
    1. Katia Vaccari Post author

      Ciao Barbara,

      io ricevo sia a thiene che cervia. Per prenotare una seduta con me scrivi a info@yourpersonaltrainer.it e allega le foto delle tue ginocchia viste posteriormente così posso darti un mio parere preventivo prima di farti fare tanta strada:) a presto

      Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *