[PANCAFIT E STRETCHING PER BRACCIA E DORSO: ecco come utilizzare correttamente le maniglie]

di | Settembre 29, 2019

La Pancafit è lo strumento che maggiormente utilizzo nei miei studi per riequilibrare la postura delle persone ed eliminare eventuali tensioni e dolori presenti.

Molti trainers e istruttori, seppur in possesso di attestati e diplomi Pancafit, dimenticano o non danno sufficiente importanza a particolari fondamentali per il corretto utilizzo della stessa.

Inoltre, essendo che Pancafit può essere acquistata da chiunque, e può essere utilizzata in modo autonomo a casa, è bene far chiarezza e dare alcune linee guida importanti per ottenere il massimo dei benefici e non aver ripercussioni negative sul proprio corpo.

Scriverò diversi articoli su questo argomento, affrontando diversi aspetti e dandovi suggerimenti utili per il corretto utilizzo di Pancafit.

In questo articolo ti voglio spiegare come utilizzare correttamente le maniglie, per sfruttare la Panca per allungare la muscolatura di braccia e dorso, e avere beneficio su tutta la parte alta e del corpo e zona cervicale.

Forse non lo sai, ma sono tecnico specializzato Pancafit, e la utilizzo moltissimo nei miei centri di Personal Training per fare uno stretching efficace e un riequilibrio posturale globale.

In questo video, assieme ad Erica, trainer del centro Linea Lazy Cervia, ti facciamo vedere come utilizzare le “manigliette”.

Per prima cosa, una volta sdraiato, è importante che tu valuti il tuo piano masticatorio e controlli che sia perpendicolare alla panca. Prova ad autoallungare il capo, come se un filo ti stesse tirando, senza però schiacciare il mento al busto. Se ti rendi conto che ancora il tuo piano masticatorio non è perpendicolare alla Panca, allora serve che tu metta dei cuscinetti dietro la nuca per avere una corretta posizione su Pancafit.

Successivamente inizia a respirare utilizzando il diaframma (ne parlo abbondantemente in molti video sul mio canale YouTube e in molti articoli del mio Blog).

Solo a questo punto puoi afferrare le manigliette e iniziare la parte di vero e proprio stretching per braccia e dorso, facendo bene attenzione, durante l’esercizio, a non compensare con spalle, testa e senza bloccare il respiro.

Tenendo le braccia aperte a “candeliere” sentirai maggiormente un’azione di stretching su braccio e pettorale, ed è infatti consigliato in caso di accorciamento della parte davanti del busto, o in caso di posizioni curve in avanti, ad esempio se stai molto seduto al pc o in auto.

Per allungare invece ancor più in globalità distendi le braccia, tenendo le manigliette.

Molto probabilmente ti accorgerai che un braccio sarà più mobile dell’altro, questo solitamente indica che puoi aver subito traumi dal lato più retratto, o che per vizi posturali un arto è più accorciato e retratto rispetto all’altro (ad esempio se utilizzi molto il mouse con la mano destra, facilmente anche il tuo arto destro sarà più rigido rispetto al sinistro).

Attenzione: queste sono solo teorie, poi nella pratica, ricorda sempre che ogni corpo si comporta in modo diverso e quello che noi possiamo fare è prendere atto delle zone più contratte e cercare di ripristinarle correggendo quindi la postura:)

Può essere che durante l’esercizio arrivi del formicolio, o che la mano diventi più fredda e meno sensibile. In questo caso non esagerare e fa una pausa.

Rimani nella posizione fintanto che la tensione non sale oltre a 6/7 in una scala VAS da 1 a 10, per non stressare troppo il corpo ed evitare di irrigidirti. Come indicazione cerca di restare almeno 60/90” per ogni posizione senza muoverti, senza bloccare il respiro e cercando di “lasciar andare” il più possibile la muscolatura.

Al termine riporta lentamente le mani a terra. Termina con un paio di minuti di respiri in posizione decompensata.

I benefici di uno stretching su Pancafit sono davvero notevoli, cosi come i miglioramenti posturali su schiena, collo, gambe.

I miglioramenti sono percepibili già dalle prime sedute, e le persone ritrovano velocemente mobilità e avvertono netta diminuzione di dolori e tensioni.

Questo avviene perché allungando i muscoli, le articolazioni non sono più compresse e schiacciate, e questo porta a non aver compressione. Togliendo compressione articolare, ovunque essa sia, si ridà libertà e mobilità alle articolazioni e quindi riduzione o eliminazione del dolore.

Da anni lavoro utilizzando Pancafit, e sono ormai centinaia i casi che ho risolto e le persone che ho aiutato a dire addio ai loro dolori, ripristinando anche la loro postura.

Per fissare una consulenza e una seduta scrivi a info@yourpersonaltrainer.it indicando la sede di riferimento (Thiene o Cervia).

E nel caso in cui tu non potessi venire in studio da me, posso comunque consigliarti quali esercizi fare seguendo un programma specifico per le tue esigenze.

Prenditi cura del tuo corpo!

A presto

Katia

Ps. Se non hai la panca, ti spiego come allungare la muscolatura in modo corretto anche nel mio nuovo libro per dire addio al mal di schiena, che puoi avere in anteprima a soli 14,90 (libro) o 34,90 (libro + video).

Scrivimi per prenotarlo! info@yourpersonaltrainer.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *