[Porta in VACANZA il tuo Personal Trainer! La storia di Riki e di come riesce a tenersi in forma anche quando viaggia per svago o per lavoro]

By | luglio 31, 2016

Avere un Personal Trainer significa avere una persona che ti segua anche quando vai in vacanza!

E’ proprio così..

Ieri mi scrive un mio carissimo cliente, Riccardo, che frequenta assiduamente Studio Personal da ormai 4 anni, da quando ho aperto insomma.

Riccardo si allena con me minimo 3 volte a settimana, alla mattina presto, con costanza, sempre. In inverno quando fuori alle 7.00 di mattina da noi fa parecchio freddo e magari nevica o piove a dirotto, e d’estate, quando già di prima mattina inizia a far caldo.

Riki mi ha conosciuta tramite amici, abbiamo fatto un gran lavoro assieme. E se adesso la gente che lo trova in giro e lo vede dopo anni, lo ferma e gli dice:

‘Oh Riki ma cosa gheto fatto? Varda che fisico che te ghe messo su!’

(traduzione: ‘Oh ma Riki cos’hai combinato? Guarda che fisico che hai fatto!’)

è merito di entrambi! Di Riki per la sua costanza e determinazione, e mio per la professionalità messa in ogni suo allenamento.

 

Da circa un mese però, da quando mi sono operata il crociato, Riccardo è seguito dalle altre Personal che lavorano da me, che stanno facendo davvero un gran lavoro (tra seguire i loro clienti e i miei..) e che non hanno mollato un colpo!

Ma oltre all’aspetto puramente tecnico e pratico Studio Personal è anche ‘famiglia’, nel senso che quando segui una persona da anni, entri ad essere un po’ parte del suo cerchio di amicizie, e non c’è da stupirsi quando il Personal diventa il confidente numero uno, a cui confidare segreti e pensieri, dato che siamo comunque coperti da un tassativo segreto professionale!

E ieri non mi sono stupita quando Riki mi scrive:

‘Ciao Maestra! Come stai? Mi manchi eh! Anche se mi sono allenato alla grande con Irene ed Alessandra..mica ho battuto la fiacca!

Da due giorni sono in vacanza, e ho come attrezzi una Kettle da 12 kg e un elastico.

Mi faresti una scheda da fare, finchè sono via?

Poi appena rientro si riprende a bomba!’

E’ qui entra in gioco il ruolo del Personal Trainer!

264524_508449209232919_1547574527_nGià, perché se Riccardo avesse frequentato una palestra normale, diciamo così, non credo, se non in rarissimi casi, che qualcuno la domenica mattina del 31 Luglio gli avesse fatto una scheda!

E invece io, eccomi qui, a creare il suo programma di allenamento, in base ai suoi obiettivi, alle sue esigenze, agli attrezzi che ha in questo momento, al tempo a disposizione e al suo fisico, ai suoi tempi di recupero, ecc.

E se io oggi non stessi facendo il programma di allenamento a Riki cosa succederebbe?

Sicuramente, conoscendolo, non farebbe nulla per quasi un mese, perdendo gran parte del lavoro fatto quest’ anno e perdendo anche quella spinta che lo fa allenare anche al mare in vacanza.

Perchè  non è di certo il tipo di persona che si sveglia presto e va a correre in spiaggia, o si butta in mare a farsi una nuotata.

No, a lui piace il lavoro funzionale, piace allenarsi a corpo libero o con piccoli/medi attrezzi. E grazie a questo tipo di approccio all’attività fisica è riuscito ad essere costante, per tutti questi anni.

E la stessa cosa succede quando durante l’anno deve viaggiare per lavoro.

Anche in quel caso, mi chiede una scheda con alcuni esercizi che può fare a corpo libero, in camera di hotel (dato che le palestre non sono quasi mai il top in giro e che cmq l’ambiente della palestra a lui non piace).

E così anche se rimane fuori Italia per qualche settimana, riesce comunque a mantenersi in forma.

Senza contare l’importantissimo aspetto associato all’attività che è lo scarico di tensioni e stress!

Riki, infatti, oltre che per avere un gran fisico (bisogna dirlo!) fa attivtà fisica in modo constante perché trova un grandissimo giovamento dal punto di vista emotivo.

397643_4596948235731_1689141757_n

Infatti gli permette di scaricare tensioni, ansie e stress e di prendere con più tranquillità gli eventi che gli capitano, nella vita e nel lavoro!

Tornando alla sua scheda,e se anche tu vuoi allenarti seguendo il programma che ho costruito a Riccardo per queste sue vacanze, segui le indicazioni qui di seguito!

Ho preparato 2 circuito in modo da poterli alternare nei giorni e lavorare con gruppi muscolari diversi.

Esegui tutti gli esercizi a circuito. Lavora per 40” no stop, fai una pausa di 20” e ripeti 3 volte.

Fai una pausa di qualche minuto da un circuito e l’altro.

CIRCUITO A)

  • SWING
  • SQUAT CON ELASTICO SOTTO IL GINOCCHIO
  • PUSH UP
  • PLANK STATICO SU AVAMBRACCI
  • PRESS AD 1 BRACCIO CON KB
  • SIT UP CON KB
  • PLANK & SIE FLEX
  • SIDE PLANK & ROTATE

CIRCUITO B)

  • BURPEES
  • SIDE BAND CON ELASTICO ALLE CAVIGLIE
  • ONE LEG SQUAT CON KB
  • TIRATE GOMITO STRETTO PER DORSALE IN APPOGGIO
  • FLESSIONI INVERSE SU APPOGGIO
  • SIDE PLANK & TWIST
  • PULL OVER A TERRA CON KB
  • CRUNCH OBLIQUI ALTERNATI GAMBE 90°

E questo è uno dei motivi che differenzia Studio Personal dalle altre strutture!

Seguiamo i nostri clienti in qualsiasi momento loro ne abbiano bisogno e siamo sempre disposti a dare consigli, suggerimenti, soprattutto a chi ci dimostra fiducia da diversi anni.

********************


Anche tu, come Riccardo, ti stai chiedendo come fare ad allenarti da casa, senza magari nessun attrezzo, senza perdere ciò che hai guadagnato in mesi di allenamento?

O, al contrario, non hai proprio il tempo di andare in palestra, perchè gli impegni di lavoro o famigliari te lo impediscono?

vuoi un PROGRAMMA PERSONALIZZATO di allenamento e alimentazione, senza andare in palestra e senza metterti a dieta, dai un occhiata qui:

http://www.linealazy.com/metodo-linea-lazy

Ti costruirò il tuo programma da seguire ovunque vuoi, che ti farà raggiungere in poco tempo i risultati e il corpo che vuoi!

***************