[ELIMINA LA CELLULITE IMPARANDO A RESPIRARE CON IL DIAFRAMMA]

di | 14 Gennaio, 2020

Come? Davvero è possibile eliminare la CELLULITE solo RESPIRANDO?

Sarei bugiarda a dirti che è così, che basta respirare per eliminare la cellulite, ma quello che posso con certezza affermare è che una corretta respirazione favorisce l’eliminazione della tanto odiata pelle a buccia d’arancia.

Chiaramente non basterà respirare correttamente per eliminare questo fastidioso inestetismo, ma avere una respirazione alterata, peggiora una condizione già critica, impedendoti di migliorare.

Vediamo innanzitutto cosa si intende per corretta respirazione.

Di respirazione ne ho parlato anche nello scorso articolo “Stress e Respirazione”, ma non mi stancherò mai di ripeterlo e te lo voglio ricordare anche qui: la respirazione che dovremmo fare per la maggior parte della nostra giornata e che spesso dimentichiamo o non applichiamo, è quella diaframmatica, detta anche “di pancia”.

Quindi per prima cosa controlla come respiri a riposo, per capire se il tuo corpo e le tue cellule sono ossigenate correttamente. Ti basterà osservarti allo specchio mentre compi dei bei respiri profondi, e notare se muovi la pancia o se alzi le spalle o il petto.

Se respiri con la pancia sei sulla corretta via per dare una mano al tuo corpo ad eliminare la tua cellulite, s e invece ti accorgi che fai fatica e che respiri maggiormente con la parte alta del tuo corpo, allora sarà meglio che tu inizia a re-imparare a respirare correttamente.

Ti spiego alla fine di questo articolo come fare 🙂

Ora, prima di tutto, vediamo il perché respirare è così importante per eliminare la cellulite. Fondamentalmente è importante per l’eliminazione delle tossine e i prodotti di scarto che sono causa di accumuli adiposi e della comparsa o dell’aggravarsi della cellulite.

Vediamo però assieme nl dettaglio come interviene in questo la nostra respirazione.

  • Ossigenazione delle cellule: compiendo respiri nel modo corretto utilizzando il diaframma, permetti una maggior ossigenazione di tutto il tuo corpo, comprese le cellule che costituiscono i tuoi tessuti. Questo porterà come conseguenza la miglior combustione delle scorie e delle tossine prodotte dal nostro corpo e accumulate nei nostri tessuti. In pratica: con la respirazione, per il processo biochimico di combustione bruciamo le scorie prodotte e le sostanze di scarto; facendo entrare nel nostro corpo maggior quantità di ossigeno bruceremo quindi più scorie che non si accumuleranno nei tessuti;
  • Miglioramento della circolazione: una corretta respirazione migliora anche la circolazione soprattutto quella periferica. E un miglioramento della circolazione, porta di conseguenza  a favorire l’eliminazione di tossine e scorie.
  • Miglioramento della motilità intestinale: essendo il diaframma posizionato direttamente sopra i visceri, un corretto utilizzo dello stesso favorirà il massaggio degli organi interni, tra cui stomaco e intestino. Questo favorirà la peristalsi, quindi l’avanzamento dei cibi nel nostro apparato digerente, e di conseguenza migliorando la nostra digestione e la nostra eliminazione di prodotti di scarto che altrimenti si accumulerebbero nel nostro corpo.
  • Eliminazione tossine con espirazione: eseguendo un corretto ciclo respiratorio, andremo anche ad espirare (buttar fuori l’aria) in modo completo, facendo uscire quindi più aria e quindi più tossine.

Ora che hai compreso quanto giochi un ruolo fondamentale per migliorare la tua condizione, vediamo come fare una corretta respirazione diaframmatica.

Sdraiati a terra a gambe flesse, o a letto, e inspira con il naso cercando di gonfiare l’addome (immagina di gonfiare un palloncino dentro la pancia). Poi attendi un paio di secondi in apnea ed espira a bocca aperta cercando di far uscire tutta l’aria, ma senza forzare con gli addominali.

Ripeti per almeno una ventina di respirazioni al giorno per rieducare gradualmente il tuo diaframma ad essere utilizzato durante la tua quotidianità.

Oltre alla respirazione ci sono altri elementi che sono davvero importanti per migliorare la condizione della cellulite, a cui magari non avevi pensato. Nel prossimo articolo infatti ti parlerò di quanto sia importante la postura e nello specifico la volta plantare per favorire il ritorno venoso.

Non perdertelo!

Nei miei centri diamo sempre molta importanza alla respirazione e programmiamo ogni percorso in base alle specifiche esigenze di ogni cliente.

Per questo consideriamo un lavoro in globalità, non solo dal punto di vista dell’allenamento, ma anche inserendo la respirazione corretta e il riequilibrio posturale.

E se non puoi venire in un dei miei centri, puoi allenarti da casa con la programmazione personalizzata che preparerò apposta per te e per le tue necessità.

Scrivimi a info@yourpersonaltrainer.it per saperne di più.

A presto

Katia

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *